it

Revisione del mercato

Questo articolo non è una consulenza legale.

Crowdfunding in Arabia Saudita

Software di tecnologia finanziaria

In generale, non ci sono stati cambiamenti nelle leggi che regolano il fintech, a differenza delle transazioni finanziarie convenzionali. Di conseguenza, tutte le transazioni finanziarie sono regolate dalle stesse leggi, sia fintech che convenzionali.1

Tuttavia, le autorità competenti hanno introdotto licenze specifiche per alcune attività fintech, insieme a linee guida per la richiesta di tali licenze, per stare al passo con gli sviluppi in Arabia Saudita. Pertanto, di seguito elenchiamo le opzioni disponibili per le società fintech per entrare nel mercato dell'Arabia Saudita:

  • cambiare l'attività dell'azienda in una che non richiede licenze SAMA o CMA;
  • collaborare con un'organizzazione locale autorizzata dalle autorità competenti;
  • accedere ai programmi sandbox offerti da SAMA e CMA, che forniscono licenze temporanee o sperimentali;
  • richiedere una licenza di crowdfunding basata sul debito coperta dal Financial Companies Control Act;
  • richiedere una licenza di fornitore di servizi di pagamento soggetta alla legge sul controllo delle società finanziarie e ai suoi regolamenti di attuazione; o
  • richiedere attività di supporto finanziario ai sensi della legge sulla supervisione delle società finanziarie. 1

Le società fintech che operano con una licenza SAMA e che fanno domanda nell'ambito del programma sandbox avranno fino a sei mesi, soggetto a rinnovo, per esercitare le loro attività nel mercato dell'Arabia Saudita. Le aziende che operano nell'ambito della CMA e si candidano tramite il loro programma sandbox avranno l'opportunità di fare affari per un massimo di due anni e potranno rinnovare questa licenza una volta. Se le attività dell'organizzazione sono soggette a crowdfunding basato sul debito, servizi di pagamento o supporto finanziario, ogni licenza deve essere valida per un periodo da tre a cinque anni (a seconda dei casi) con possibilità di rinnovo.1

Se un'organizzazione si impegna in attività di crowdfunding basate sul debito, tale organizzazione può evitare la fase di sandboxing e richiedere direttamente una licenza di crowdfunding basata sul debito rilasciata da SAMA, che obbligherà l'organizzazione a rispettare il Financial Companies Enforcement Act.1

Per ottenere questo tipo di licenza, i candidati devono presentare:

  1. domanda di licenza;
  2. statuto (AoA) e statuto;
  3. un elenco dei membri fondatori o azionisti insieme alle informazioni sui loro interessi di proprietà;
  4. bozze di contratti da stipulare con terzi;
  5. modello di business;
  6. se l'ente è in fase di registrazione, una fideiussione bancaria per un importo di 5 milioni di rial rilasciata a favore di SAMA fino al versamento del capitale. 1

Inoltre, le posizioni senior all'interno dell'organizzazione devono essere ricoperte da cittadini sauditi con qualifiche professionali in finanza. Il requisito patrimoniale minimo per stabilire una licenza di organizzazione di crowdfunding basata sul debito è di 5 milioni di rial, che possono essere aumentati o diminuiti a discrezione di SAMA, caso per caso. Infine, al momento dell'invio, la notifica viene ricevuta da SAMA e l'organizzazione deve fornire tutte le informazioni aggiuntive richieste da SAMA entro 30 giorni affinché SAMA rilasci il proprio consenso o diniego iniziale entro 60 giorni. Dopo aver ricevuto l'approvazione iniziale di SAMA, ai candidati verrà concesso un periodo di sei mesi per presentare la registrazione commerciale e l'AoA a SAMA, con le istruzioni su cosa fare (in caso contrario, l'approvazione iniziale scadrà). Tali licenze, infine, hanno validità quinquennale, previo rinnovo mediante lettera di rinnovo di tre mesi da inviare a SAMA.1

Inoltre, SAMA e CMA mirano a regolamentare ulteriormente il fintech in Arabia Saudita come segue. La CMA è l'autorità di regolamentazione finanziaria responsabile della supervisione delle attività sui titoli e delle decisioni di crowdfunding. SAMA, creato da due regi decreti, è un organismo normativo, legislativo e giudiziario.1

La costituzione di una società di gestione del risparmio in Arabia Saudita è soggetta alla concessione di licenze da parte della CMA come stabilito nei regolamenti sui fondi di investimento e nei regolamenti sulle persone autorizzate di quest'ultima. Ciò significa che un'organizzazione deve soddisfare una serie di requisiti, come i requisiti patrimoniali minimi e l'istituzione di diverse funzioni chiave interne e la nomina del personale specializzato necessario, prima di poter operare in Arabia Saudita.2

Gli investimenti collettivi regolati da SAMA sono generalmente consentiti, ma richiedono licenze e requisiti patrimoniali minimi. Qualsiasi attività finalizzata al finanziamento è disciplinata dal Financial Companies Control Act promulgato con Regio Decreto n. M/51 del 13/08/1433 H (corrispondente al 07/02/2012 G) (Legge sulle società finanziarie) e dalla sua applicazione. regolamenti. Poiché lo scopo dell'investimento collettivo è di finanziare le società, ciò porterà all'applicazione della legge sulle società finanziarie. Conformemente alla legge sulle società finanziarie e ai suoi regolamenti di applicazione, le attività finanziarie non possono essere svolte in Arabia Saudita senza ottenere le necessarie licenze da SAMA, a condizione che tali attività siano conformi ai principi della Sharia. Pertanto, qualsiasi organizzazione che desideri gestire investimenti allo scopo di finanziare altre organizzazioni sarà soggetta ai requisiti di licenza di SAMA.1

Per poter creare un portale per la regolamentazione degli investimenti collettivi, il gestore degli investimenti deve ottenere la necessaria licenza offerta da SAMA. Inoltre, poiché tali attività possono dar luogo al rischio di riciclaggio di denaro, il gestore di tali investimenti può essere indagato. A causa di questi rischi, SAMA è riluttante a consentire a individui o entità di addebitare importi per paura che possano essere utilizzati per scopi impropri se non forniscono prove sufficienti di come intendono monitorare da vicino ogni transazione che si verifica. Pertanto, al fine di ottenere la licenza necessaria, consigliamo a un'organizzazione di pensare a come mitigare eventuali rischi di riciclaggio di denaro e segnalarlo a SAMA.1

Mentre il crowdfunding basato sul debito è ora regolato da leggi di nuova emissione, il CMA consente il crowdfunding basato su azioni in Arabia Saudita, soggetto alla regolamentazione delle leggi e dei regolamenti CMA. L'impresa deve prima richiedere attraverso il portale CMA una licenza temporanea per svolgere attività di crowdfunding durante il periodo di prova. Come per gli investimenti collettivi, poiché la raccolta fondi è un'attività riservata, un'entità che intenda svolgere attività di crowdfunding deve fornire prove sufficienti di come intende monitorare da vicino qualsiasi attività di riciclaggio di denaro che potrebbe aver luogo. Una volta approvato dalla CMA e completato con successo il periodo di prova, può ottenere una licenza permanente che gli consentirà di gestire attività di crowdfunding basate su azioni in Arabia Saudita.1

Simile all'investimento collettivo, nella misura in cui il prestito peer-to-peer rientra nelle attività finanziarie, è regolamentato da SAMA e soggetto al Financial Companies Act. Affinché una persona giuridica possa svolgere attività relative al prestito peer-to-peer, deve garantire che la sua persona giuridica disponga di una licenza SAMA e che le attività svolte siano conformi ai principi della Sharia.1

Inoltre, se un'organizzazione è responsabile della gestione degli importi, sarà soggetta alle regole del CMA. Questo perché le attività di gestione rientrano nelle attività mobiliari come specificato nel Regolamento Titoli emesso dalla CMA. Pertanto, poiché il prestito peer-to-peer è un'attività finanziaria e la sua gestione rientra nelle attività di sicurezza, tale entità avvierà i requisiti di licenza SAMA e CMA. Dopo aver ottenuto tutte le licenze, l'organizzazione potrà svolgere attività di prestito e gestione in Arabia Saudita.1

Banche in Arabia Saudita

Fintech in Arabia Saudita

Fintech in altri paesi

Appunti
  1. https://thelawreviews.co.uk/title/the-financial-technology-law-review/saudi-arabia
  2. https://cma.org.sa/en/RulesRegulations/Regulations/Documents/IFRs%20Regulations-%20Final%20English.pdf
Offerta per le startup

Inizio rapido per $ 5K

Puoi avviare la tua piattaforma pagando inizialmente $ 5000 e il resto dopo 6-12 mesi se la tua attività cresce