it

Revisione del mercato

Questo articolo non è una consulenza legale.

Fintech in Brasile

Software di tecnologia finanziaria

Il Brasile ha visto una crescita significativa nel settore fintech negli ultimi anni. Secondo il rapporto Distrito Fintech Mining del 2021, al momento della pubblicazione c'erano 1.158 società fintech attive, la maggior parte delle quali lavorava con soluzioni di pagamento e credito. Si registra un aumento significativo del numero di soluzioni di “banking as a service”, quando società esterne al mercato finanziario implementano soluzioni di pagamento e bancarie per i clienti utilizzando l'intera infrastruttura delle società fintech autorizzate alla gestione di Bacen.1

Una delle novità più importanti del 2021 è stata l'adozione della legge n. 14 286/2021, che regola il mercato valutario brasiliano, i capitali brasiliani all'estero, i capitali esteri nel paese e la procedura per l'invio di informazioni sulle transazioni in valuta estera a BAEN. La nuova legge ha apportato modifiche al mercato valutario brasiliano includendo fintech e altri istituti di pagamento nel mercato valutario; prima dell'adozione della legge, solo le banche potevano fornire servizi nel mercato dei cambi. Inoltre, la legge prevede che BAcen sia responsabile dell'ulteriore regolamentazione delle regole, che le conferisce il diritto di adeguare autonomamente le regole in linea con le sue idee per il settore finanziario e tecnologico.2

Il 15 maggio 2020 il CVM ha pubblicato l'Istruzione n. 626 che disciplina la creazione e il funzionamento di una sandbox normativa, un ambiente normativo sperimentale che consente alle persone giuridiche di partecipare alla sperimentazione di modelli di business innovativi nelle attività legate al mercato mobiliare. Questa iniziativa ha il potenziale per promuovere l'innovazione nei mercati dei capitali in quanto può fornire maggiore certezza giuridica ai partecipanti attraverso la consulenza normativa, riducendo al contempo i costi di sviluppo di prodotti, servizi e modelli di business innovativi e per i clienti dei partecipanti, migliorando così l'inclusione finanziaria.2

Il governo brasiliano ha approvato la legge n. 14.286 del 29 dicembre 2021, nota come il nuovo quadro giuridico per i cambi, che mira ad aggiornare molte regole obsolete nel campo del mercato dei cambi, facilitando l'uso della valuta brasiliana nelle transazioni internazionali , rendendolo più coerente con la prassi internazionale e rispondendo alle esigenze delle aziende brasiliane.2

La legge brasiliana non prevede un tipo specifico di licenza operativa per le società fintech. In pratica, la natura dei servizi offerti da queste società determinerà quali regole si applicano ad esse, ad esempio in un particolare settore dell'economia.2

La maggior parte di queste regole sono applicate da enti che fanno parte del Sistema Finanziario Nazionale (SSN), i cui poteri sono sanciti dall'articolo 192 della Costituzione federale del 1988. La DNF è suddivisa in tre organi principali e nei rispettivi settori operativi:

  • il National Monetary Board, che regola valuta, credito, capitale e cambio;
  • l'Ente Nazionale delle Assicurazioni Private, responsabile delle assicurazioni private; così come
  • Il Consiglio nazionale di previdenza complementare, che disciplina i fondi pensione chiusi. 2

Ogni settore dispone inoltre di organi di controllo:

  1. BAEN, che regola le istituzioni finanziarie, il denaro, il credito, i pagamenti e gli scambi;
  2. CVM, responsabile della regolamentazione di titoli, commodities e futures;
  3. SUSEP per il settore assicurativo; così come
  4. Amministrazione nazionale delle pensioni complementari per il comparto dei Fondi Pensione Chiusi Privati. 2

Il volume delle iniziative di fintech e di efficienza finanziaria che operano nel mercato brasiliano sta aumentando anno dopo anno, il che significa che questo è un settore in crescita con un grande potenziale. Gli obiettivi principali delle recenti normative sono stati l'abbassamento delle barriere all'ingresso di nuovi attori, lo sviluppo di iniziative dirompenti sui mercati finanziari e il rendere il sistema e i principi operativi più semplici e trasparenti, ma molto sicuri ed efficienti per le istituzioni finanziarie, siano esse tecnologiche o non, ma i loro clienti. Pertanto, si può logicamente concludere che questo scenario normativo ha contribuito allo sviluppo della concorrenza tra le istituzioni finanziarie in Brasile.2

Le autorità mostrano un comportamento cooperativo lavorando insieme per sviluppare regolamenti che possono influenzare il mercato. Stanno anche unendo le forze con il settore privato, in particolare con gli attori fintech. Lavorando insieme, le autorità possono sviluppare regolamenti per espandere l'uso di applicazioni tecnologiche che modernizzano i servizi finanziari e li rendano più efficienti.2

È importante fornire un livello di sicurezza adeguato senza creare regolamentazioni non necessarie che possono soffocare le attività delle aziende i cui prodotti e servizi vanno a vantaggio del mercato. L'innovazione è un potente strumento per promuovere l'inclusione finanziaria dei cittadini e lo sviluppo di un quadro giuridico per stimolare la creazione di nuove tecnologie è un passo molto importante nello sviluppo della società e dell'economia brasiliane.2

In questo senso, il 2021 ha dimostrato che ci sono molte prove del fatto che più parti interessate, sia di dominio privato che pubblico, sono pronte a far progredire l'ecosistema tech-friendly negli anni a venire.2

Crowdfunding in Brasile

Fintech in altri paesi

Appunti
  1. https://materiais.distrito.me/mr/fintech-report
  2. https://thelawreviews.co.uk/title/the-financial-technology-law-review/brazil
Offerta per investitori

Investor
Data Room

Accesso gratuito alla Investor Data Room per ottenere dati sulle nuove startup fintech in rapida crescita

Investor Data Room