it

Revisione del mercato

Questo articolo non è una consulenza legale.

Prestito in India

Software di tecnologia finanziaria

Il tradizionale settore dei fondi comuni in India (discusso nella Sezione IV) fa sempre più affidamento su soluzioni fintech per distribuire i propri prodotti, comprese le piattaforme online per transazioni senza interruzioni. Inoltre, molte startup fintech stanno innovando nel settore della consulenza finanziaria con strumenti e algoritmi automatizzati per aiutare con analisi e decisioni di investimento (con un intervento umano minimo). A seconda della natura dei servizi, i consulenti per gli investimenti, le società di gestione patrimoniale e i fondi comuni di investimento in India devono rispettare i regolamenti sui titoli SEBI per i consulenti di investimento (regolamenti IA) e i regolamenti sui fondi comuni (regolamenti MF), come modificati di volta in volta. Ciò vale sia per i modelli di manutenzione tradizionale che automatizzata. SEBI ha infatti chiarito che i consulenti per gli investimenti che utilizzano strumenti automatizzati non possono ottenere elettronicamente il consenso dei propri clienti quando stipulano accordi di consulenza per gli investimenti, come previsto dai Regolamenti IA.1

La fornitura di servizi di informazioni sul credito è regolata in India dal Credit Information Companies (Regulations) Act, che fornisce un quadro per facilitare un'allocazione efficiente del credito, compreso l'obbligo di registrare tali società.1

L'emissione pubblica e la quotazione di titoli di debito sono regolamentate in India dalle regole SEBI (Emissione e quotazione di titoli di debito). La negoziazione di titoli di debito sul mercato secondario è consentita una volta che i titoli siano quotati in una o più borse valori riconosciute e subordinatamente ai termini e alle condizioni del relativo contratto di quotazione come di volta in volta determinato da SEBI. Inoltre, le società fintech che accettano la cessione di crediti o facilitano l'attività di prestito contro crediti (escluse le banche e le NBFC che forniscono debiti contro crediti nel normale svolgimento dell'attività) possono avviare il Factoring Regulation Act e possono essere tenute a registrarsi come fattori NBFC.1

Gli operatori fintech vedono un enorme potenziale nel mercato indiano a causa della numerosa popolazione e della proliferazione di servizi Internet a basso costo. Un mercato non sfruttato per questi attori è quello dei gruppi a basso reddito che necessitano di servizi finanziari ma non possono accedervi dalle banche tradizionali a causa della cattiva storia creditizia o della mancanza di accesso. Ciò ha portato a nuovi modelli fintech come l'assicurazione sulla piccola dengue di Toffee Insurance o l'assicurazione GramCover per gli agricoltori. Questi modelli sono basati sulla convenienza fornendo modelli di pagamento flessibili. Tuttavia, queste imprese operano attualmente in un contesto di incertezza giuridica.1

Servizi di pagamento in India

Fintech in India

Fintech in altri paesi

Ti presentiamo

Avvocati di tecnologia finanziaria in India

Ilya Druzhinin

Ilya Druzhinin

Ho oltre 22 anni di esperienza nella pratica legale, la maggior parte dei quali è accompagnata da progetti e-com e fintech

Le lingue: RU EN

Appunti
  1. https://thelawreviews.co.uk/title/the-financial-technology-law-review/india
Offerta per le startup

Inizio rapido per $ 5K

Puoi avviare la tua piattaforma pagando inizialmente $ 5000 e il resto dopo 6-12 mesi se la tua attività cresce