it

Revisione del mercato

Questo articolo non è una consulenza legale.

Criptovalute in Russia

Software di tecnologia finanziaria

Nonostante il ruolo guida della Banca Centrale, con l'adozione nel 2015 della Legge Federale “Sulle organizzazioni di autoregolamentazione nella sfera dei mercati finanziari”, alcune funzioni di regolamentazione sono state trasferite agli organismi di autoregolamentazione (SRO). A gennaio 2022, 14 SRO approvati dalla Banca Centrale sono stati approvati nel campo della finanza. Oltre agli SRO, nel campo del fintech operano anche organizzazioni di settore e sindacati, come l'Associazione per lo sviluppo delle tecnologie finanziarie, creata dalla Banca centrale, e l'Associazione russa di criptovaluta e blockchain.1

La criptovaluta non è una valuta digitale se ad essa è collegata una persona obbligata (ad eccezione dei nodi e degli operatori dei sistemi informativi). Ciò significa che le stablecoin centralizzate come USDC e USDT non sono soggette a questo regolamento in quanto non sono valute digitali ai sensi della legge. Questi token sono più simili alla moneta elettronica, che sono soggetti a una regolamentazione separata.2

Già nel 2014, vari regolatori in Russia hanno riconosciuto per la prima volta l'esistenza di Bitcoin, dimostrando il loro atteggiamento negativo nei suoi confronti. Nel 2017, l'atteggiamento delle autorità di regolamentazione nei confronti di Bitcoin è cambiato da "proibito, sconsigliato" a "il concetto è allo studio, la regolamentazione sarà nel prossimo futuro".2

Dal 1 ottobre 2019, secondo la legge russa, i token sono stati legalizzati come oggetti dei diritti civili e sono considerati "diritti digitali". Come descritto nella Sezione IV.ii, esiste attualmente un quadro giuridico per i token e le criptovalute (valuta digitale). Attualmente, i token di sicurezza (sia token azionari che titoli tokenizzati) il cui valore è determinato da asset reali (come oro o nichel) costituiscono DFA e hanno valore legale.2

livello internazionale, uno degli aspetti legali più discussi di una vendita di token è stato se i token sono titoli. A seguito del rapporto della US Securities and Exchange Commission sul progetto DAO, molti regolatori globali hanno convenuto che alcuni token potrebbero essere qualificati come titoli o altri strumenti finanziari. In Russia, il problema è stato risolto con l'adozione della legge federale sui CFA, che classifica i token come "DFA".3

La legislazione russa sui titoli limita la circolazione di strumenti finanziari esteri e la Banca centrale ha l'ultima parola sull'ammissione di uno strumento al mercato pubblico. Senza l'approvazione della Banca centrale, i titoli esteri possono essere offerti solo a investitori accreditati in Russia e non sono consentite offerte generali (pubblicità pubblica).2

Valute virtuali in Russia

Fintech in Russia

Fintech in altri paesi

Ti presentiamo

Avvocati di tecnologia finanziaria in Russia

Roman Buzko

Roman Buzko

Registrazione, consulenza normativa, operazioni di investimento e risoluzione delle controversie.

Le lingue: EN RU

Viacheslav Losev

Viacheslav Losev

Supporto legale per progetti FinTech e Blockchain

Le lingue: EN RU

Investitori fintech dalla Russia

Bergtop VC

Bergtop VC

Investiamo da $ 50.000 a $ 250.000 in ogni azienda in fase iniziale

Le lingue: EN RU

Appunti
  1. http://www.cbr.ru/eng/press/event/?id=878
  2. https://thelawreviews.co.uk/title/the-financial-technology-law-review/russia
  3. http://www.sec.gov/litigation/investreport/34-81207.pdf
Offerta per le startup

Inizio rapido per $ 5K

Puoi avviare la tua piattaforma pagando inizialmente $ 5000 e il resto dopo 6-12 mesi se la tua attività cresce