it

Revisione del mercato

Questo articolo non è una consulenza legale.

Fintech in Spagna

Software di tecnologia finanziaria

L'iniziativa recente più degna di nota è l'adozione da parte della Commissione Europea, il 24 settembre 2020, di un pacchetto di finanza digitale che include una strategia di finanza digitale e proposte legislative sulle criptovalute e la sostenibilità digitale, e ciò richiederà l'Autorità bancaria europea, l'Assicurazione europea e l'Autorità per le pensioni aziendali e professionali e l'Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA) forniranno consulenza tecnica su varie questioni nei prossimi anni.1

Varie fonti elettroniche forniscono informazioni sulla fintech. Ad esempio, l'Associazione spagnola di fintech e insurtech ha un proprio sito Web e la Commissione nazionale per il mercato dei valori mobiliari (CNMV) ha creato una sezione sul proprio sito Web per fornire uno spazio informale per la comunicazione con le società fintech e domande e risposte per le società fintech .su attività e servizi che possono essere di competenza della CNMV.1

principali regimi di sgravio fiscale per gli investimenti in imprese tecnologiche o fintech comunemente applicati in Spagna sono: (1) il regime spagnolo di patent box e il credito d'imposta su R&S e innovazione, che potenzialmente si applica alle società residenti in Spagna impegnate in attività tecnologiche e fintech (generalmente solo se la tecnologia è idonea (ad esempio, come brevetto o software preregistrato); (2) sgravio dell'imposta sul reddito delle società (CIT) per le start-up e le piccole imprese (ad esempio, il 15% dell'aliquota applicabile ai start-up durante i primi due esercizi in cui la società ha una base imponibile positiva, in luogo dell'aliquota legale del 25% o del regime di ammortamento qualificato delle attività materiali e degli investimenti immobiliari) e società di venture capital residenti in Spagna; e ( 3) incentivi fiscali per “imprese-a nges” in startup specifiche (a determinate condizioni). Una struttura adeguata è essenziale per gli investitori in queste società per mitigare qualsiasi perdita fiscale in Spagna applicabile agli investimenti in società tecnologiche e fintech.1

Nel dicembre 2021, il governo spagnolo ha approvato un progetto di legge sulle start-up che pone la Spagna al primo posto in termini di attrazione di investimenti e imprenditorialità innovativa. Il progetto prevede importanti benefici fiscali, come l'aumento del periodo in cui viene applicata un'aliquota CIT ridotta (i primi quattro anni durante i quali la società ha una base imponibile positiva, anziché i primi due anni), oltre a interessi e nessun deposito fiscale differito. La legge sulle startup dovrebbe essere approvata nel 2022.1

In generale, fino all'adozione di ulteriori regole, la Spagna dovrebbe essere considerata una giurisdizione fintech-friendly, come dimostra l'approvazione della sandbox normativa. Ad esempio, nel 2013 è stato stimato che in Spagna esistessero 50 società fintech; questo numero è salito a 463 a marzo 2021.1

La Spagna non regolamenta il fintech su tutta la linea. In quanto tali, le società fintech non sono soggette a licenze o regolamenti di marketing specifici in Spagna. Ciò è dovuto principalmente al fatto che forniscono vari servizi finanziari. In generale, senza contare i fornitori terzi (TPP), che sono disciplinati dalla Direttiva (UE) 2015/2366 sui servizi di pagamento nel mercato interno (PSD II), nonché le piattaforme di crowdfunding e crowdlending, che sono soggette alla legge 5/ 2015 del 27 aprile 2015 sul Facilitating Business Finance, le fintech focalizzate esclusivamente sullo sviluppo di soluzioni informatiche a supporto dell'erogazione di servizi da parte delle istituzioni finanziarie non sono attualmente soggette ad alcun regime di regolamentazione finanziaria.1

Da un punto di vista puramente regolamentare, la fornitura di informazioni su prodotti finanziari non è consentita a meno che le informazioni non siano correlate alla fornitura di qualche altro servizio regolamentato (ad esempio, consulenza in materia di investimenti).1

In generale, le principali questioni legali e normative per il fintech in Spagna sono gli ostacoli che derivano dalla fornitura di servizi finanziari, che causano requisiti di licenza. Come rilevato nella Sezione I, l'attuale regime giuridico per l'autorizzazione degli istituti finanziari, che è stabilito con riferimento al diritto dell'UE, non prevede una procedura semplificata per le imprese che forniscono solo un insieme limitato di servizi, come avviene in molte fintech imprese. Pertanto, attualmente, la fornitura fintech di servizi regolamentati, come servizi di pagamento o di investimento, deve passare attraverso procedure complesse e onerose in Spagna o nel loro paese di stabilimento prima di ottenere l'accesso ai clienti.1

Crowdfunding in Spagna

Fintech in altri paesi

Ti presentiamo

Avvocati in Tecnologie Finanziarie in Spagna

Viacheslav Losev

Viacheslav Losev

Supporto legale per progetti FinTech e Blockchain

Le lingue: RU EN

Silvia Calls

Silvia Calls

Lavoriamo per piccole e medie imprese internazionali, start-up e società di telecomunicazioni

Le lingue: EN ES

Appunti
  1. https://thelawreviews.co.uk/title/the-financial-technology-law-review/spain
Offerta per investitori

Investor
Data Room

Accesso gratuito alla Investor Data Room per ottenere dati sulle nuove startup fintech in rapida crescita

Investor Data Room