it

Revisione del mercato

Questo articolo non è una consulenza legale.

Crowdfunding in Spagna

Software di tecnologia finanziaria

La legge 5/2015 disciplina le piattaforme di crowdfunding e crowdlending e la fornitura dei loro servizi. Queste attività richiedono l'autorizzazione del CNMV (con intervento BoS). A differenza di altri regolamenti finanziari in Spagna, che sono recepimenti delle direttive finanziarie europee, la legge 5/2015 è di natura puramente nazionale. Tuttavia, dovrà essere modificato per renderlo conforme al regolamento dell'UE sui fornitori di servizi di crowdfunding europei (ECSP), che si applica dal 10 novembre 2021. Questo regolamento faceva parte del piano d'azione fintech della Commissione europea e del piano d'azione del sindacato dei mercati dei capitali 2015 della revisione intermedia. Il regolamento stabilisce regole uniformi per la fornitura di servizi di crowdfunding basati su investimenti e prestiti nell'UE relativi al finanziamento delle imprese. Ciò consente alle piattaforme di richiedere un passaporto dell'UE sulla base di un unico insieme di regole, rendendo più facile per loro fornire i propri servizi in tutta l'UE con un'unica autorizzazione. Le nuove regole dovrebbero aumentare la disponibilità di questa forma innovativa di finanziamento, aiutando le aziende a cercare alternative al finanziamento bancario. Nel frattempo, gli investitori sulle piattaforme di crowdfunding beneficeranno di un sistema coerente e rafforzato di protezione degli investitori basato su: (1) regole chiare di divulgazione per i proprietari di progetti e piattaforme di crowdfunding; (2) regole di governance e gestione del rischio per le piattaforme di crowdfunding; e (3) poteri di supervisione forti e coerenti per le autorità nazionali che controllano il funzionamento delle piattaforme di crowdfunding. CNMV ha stabilito una procedura semplificata per le piattaforme già autorizzate in Spagna a continuare a fornire questi servizi e ad adeguarsi al contenuto del regolamento, che potrebbe essere valido fino al 10 novembre 2022.1

Inoltre, il governo spagnolo ha approvato la legge 7/2020 del 13 novembre 2020 sulla trasformazione digitale del sistema finanziario, che stabilisce una serie di misure di accompagnamento alla trasformazione digitale del sistema finanziario e, soprattutto, istituisce un'area di test controllata o sabbiera. L'obiettivo della sandbox è realizzare, con tutte le garanzie necessarie, progetti di innovazione tecnologica in ambito finanziario (attraverso nuove applicazioni, processi, prodotti o modelli di business), purché sufficientemente maturi, a beneficio degli utenti dei servizi finanziari, conformità, migliorare l'efficacia delle istituzioni o dei mercati o contribuire a migliorare le prestazioni delle funzioni governative nel settore finanziario.1

veicoli di investimento collettivo sono disciplinati dalla legge 35/2003 del 4 novembre 2003 sugli organismi di investimento collettivo e dalla legge 22/2014 del 12 novembre 2014 sul capitale di rischio e altri organismi di investimento chiusi e società di gestione di organismi di investimento chiusi. Non esiste una legge speciale sui meccanismi di investimento collettivo nel campo delle tecnologie finanziarie.1

differenza di altre piattaforme fintech, come indicato nella Sezione II, le piattaforme di crowdfunding e crowdlending sono soggette alla Legge 5/2015 e all'ECSP. Le regole spagnole sui prestiti al consumo si applicano quando una società fintech è coinvolta in una transazione di prestito al consumo. Prestiti e finanziamenti possono essere trasferiti in base a un contratto di cessione e molto spesso vengono ceduti interi portafogli di prestiti. Questi prestiti e finanziamenti possono essere venduti solo se convertiti in titoli assegnati a una società veicolo (SPV). La SPV può quindi emettere titoli garantiti da diritti di credito derivanti dai prestiti.1

La legge 5/2015 ha modificato il regime giuridico spagnolo in materia di cartolarizzazione, disciplinato anche dal Regolamento (UE) 2017/2402 (Regolamento sulle cartolarizzazioni), come modificato di recente dal Regolamento (UE) 2021/557 del 31 marzo 2021, che stabilisce il quadro generale per la cartolarizzazione e la creazione di un quadro dedicato per la cartolarizzazione semplice, trasparente e standardizzata per aiutare con la ripresa dalla crisi del covid-19. Secondo la legge spagnola, il trasferimento di attività a un fondo di cartolarizzazione deve soddisfare i seguenti requisiti:

  1. il cedente e, se del caso, l'emittente di titoli collegati a un fondo di cartolarizzazione devono verificare i suoi conti annuali per i due esercizi finanziari precedenti la costituzione del fondo, salvo in alcuni casi;
  2. il cedente deve indicare nelle proprie relazioni annuali l'attuale e futura cessione dei diritti di credito che interessano ogni anno;
  3. il trasferimento di attività al fondo deve essere formalizzato nel contratto; così come
  4. la società di gestione del fondo di cartolarizzazione deve presentare alla CNMV un documento per ogni trasferimento di attività contenente determinate informazioni sulle attività. 1

La legge 7/2020 offre un'ottima opportunità per le nuove organizzazioni di accedere al sistema finanziario attraverso la sandbox appena approvata. Il mercato fintech presterà molta attenzione ai risultati dei progetti che verranno testati nei prossimi mesi.1

Banche in Spagna

Fintech in Spagna

Fintech in altri paesi

Ti presentiamo

Avvocati in Tecnologie Finanziarie in Spagna

Viacheslav Losev

Viacheslav Losev

Supporto legale per progetti FinTech e Blockchain

Le lingue: EN RU

Appunti
  1. https://thelawreviews.co.uk/title/the-financial-technology-law-review/spain
Offerta per le startup

Inizio rapido per $ 5K

Puoi avviare la tua piattaforma pagando inizialmente $ 5000 e il resto dopo 6-12 mesi se la tua attività cresce